La scienza va a teatro

 

Si tratta di una tetralogia realizzata attraverso il dialogo reale o immaginario (ma basato su dati e documenti storici) tra coppie di personaggi del mondo scientifico a cavallo del XIX secolo. Durante la rappresentazione, gli attori sono accompagnati da un musicista e da un narratore; quest’ultimo ha la funzione di spiegare il contenuto del dialogo e lanciare le parti multimediali (immagini, film proiettati su grande schermo o i brani audio).

  1. Diatriba Galvani e Volta: la natura dell’elettricità. Animale o “chimica”? (una diatriba che culmina con l’invenzione della pila da parte di Volta)
  2. Disputa Meucci e Bell: chi ha inventato il telefono? (una sfida  tra un italiano squattrinato e un americano per la paternità di una importantissima invenzione)
  3. Scontro Edison e Westinghouse: corrente continua o corrente alternata (l’inventore della lampadina e del fonografo arriverà a realizzare la prima sedia elettrica per dimostrare la pericolosità della corrente alternata proposta dal rivale Westinghouse)
  4. Duello a distanza Marconi e Popov: chi ha inventato il primo prototipo della radio? In realtà anche altri personaggi vantano la paternità dell’invenzione. Qual è la storia della nascita della radio?

Ognuna delle 4 rappresentazioni è collegata con le altre sia per ragioni storiche che tecnico-scientifiche ed ha avuto un impatto straordinario sulla storia e sulla evoluzione dei costumi e della società.

(cliccare qui per ulteriori dettagli sul progetto)

-----------------------------------------------------

Il progetto è temporaneamente sospeso per il mancato contributo da parte del MUR Ministero Università e Ricerca (Decreto Direttoriale 10 aprile 2007 prot. n. 614/Ric./2007)

 

Home